Impianti di ultrafiltrazione recupero oro


Il recupero dei metalli preziosi da soluzioni esauste derivanti dai vari processi produttivi costituisce una fonte di reddito notevole a costi di gestione contenuti.

Per il recupero dei metalli preziosi da soluzioni esauste, il trattamento in impianti di ultrafiltrazione (UF) è sicuramente la tecnica più semplice, più rapida e più redditizia.

Il procedimento consiste nel raccogliere ed inviare ad un serbatoio la soluzione contenente microparticelle di metalli preziosi provenienti da:


  • lavamani;
  • lavatrici ad ultrasuoni;
  • buratti.


Da qui la soluzione viene ripresa, pre-filtrata e quindi inviata all'ultrafiltrazione. Il concentrato contenente il metallo viene essiccato per mezzo di un evaporatore ed inviato al recupero.

L’acqua purificata può essere scaricata, eventualmente previo trattamento con carboni attivi.

I principali vantaggi di questo tipo di sistema sono:


  • ritorno rapido dell'investimento;
  • alta selettività nel recupero individuale dei metalli;
  • recupero con gradi di purezza dei metalli fino al 98%;
  • metallo recuperato facilmente vendibile;
  • componenti di alta qualità che garantiscono resistenza ai liquidi aggressivi;
  • minima manutenzione.