Macchine di ultrafiltrazione con membrana ceramica per recupero solventi flessografici


La stampa flessografica, detta flexo, oppure la stampa rotocalco o rotocalcografia, detta roto, sono ad oggi impegnate per produzioni di stampe su numerose tipologie di materiali assorbenti e non assorbenti come, ad esempio, vetro, plastica, metallo, carta e legno. La stampa è diretta, dove si trasferisce l'inchiostro direttamente al supporto da stampare attribuendo una leggera pressione su un cilindro.


I solventi possono essere rigenerati, attraverso i nostri macchinari. Tali macchine sono concepite come delle  lavatrici automatiche per componenti del tipo flexo e roto. Sono infatti estremamente versatili per il lavaggio delle vaschette di inchiostrazione o di impregnazione e dei rulli che vengono utilizzati nelle linee di stampa.


La caratteristica principale di questo sistema di lavaggio è quella di essere completamente pneumatico. Ciò significa che non necessita di corrente elettrica, risultando la soluzione ideale per qualsiasi tipo di lavaggio con solvente o acqua e detergente: si elimina infatti il pericolo di incendi provocati dai prodotti utilizzati nei lavaggi.


Si utilizzano inoltre membrane filtranti in materiale ceramico, che resistono chimicamente ad ogni tipo di solvente.


TA si rende disponibile a realizzare questo tipo di macchine personalizzando le dimensioni utili di lavaggio in fase di costruzione, mette inoltre a disposizione impianti pilota per delle prove in campo.