Impianti per industria alimentare

La separazione a membrana, per mezzo di membrane semipermeabili, trova la prima applicazione su larga scala negli anni ’50 dello scorso secolo per la dissalazione di acqua di mare e di acque salmastre (osmosi inversa). 


In tempi rapidi viene subito colto il potenziale di queste tecnologie anche per la gestione di soluzioni industriali, in particolare nell’ambito delle produzioni alimentari che si stavano sviluppando su larga scala sia negli USA che nel nord Europa.


L’osmosi inversa, la nanofiltrazione, l’ultrafiltrazione, la microfiltrazione erano già utilizzate nell’industria lattiero-casearia per la valorizzazione dei sottoprodotti negli anni ’70 (ad esempio nel trattamento del siero di latte) e in seguito trovarono sviluppo anche nell’industria degli zuccheri e in enologia.


Oggi possiamo affermare che queste tecniche svolgono un ruolo fondamentale nell’industria alimentare: sono parte basilare delle costruzioni di macchine alimentari in quanto consentono di trasformare il prodotto e di esaltarne la qualità.

Gli impianti di industria alimentare che si avvalgono di procedimenti puramente fisici, con basso dispendio di energia e senza l’introduzione di prodotti chimici, sono sempre più diffusi.


Questi hanno consentito sia di dare valore a prodotti che diversamente sarebbero andati sprecati, sia di evitare che venissero sversati gli scarti nell’ambiente senza controllo.


T.A. Tecnologie Applicate per l’industria alimentare


Nella prospettiva futura di una economia circolare le tecnologie di separazione a membrana costituiranno un tassello fondamentale per ottimizzare l’uso delle risorse e per sviluppare prodotti sempre più sostenibili.


T.A. è un passo avanti e si avvantaggia con più di 30 anni di esperienza in questo ambito: può quindi supportare l’industria alimentare non solo per l’utilizzo delle soluzioni costruttive più consolidate, ma anche suggerendo lo sviluppo di nuove opportunità.


Ci occupiamo di tecnologie applicate per l’industria alimentare del latte in diversi ambiti di lavorazione. Il siero di latte, prima visto come refluo da smaltire, grazie alla separazione a membrana è sempre più valorizzato nelle sue proprietà nutrizionali. La stessa tecnologia può essere impiegata nel sistema di trattamento del siero per il recupero delle proteine, per ottenere il latte concentrato e standardizzato che potrà essere destinato alla caseificazione o a produzione di concentrati ad alto valore proteico.


Le tecnologie di trattamento del latte basate su separazione a membrana consentono lavorazioni a bassa temperatura, evitando la degradazione delle proteine nobili e la perdita di qualità del latte. Consentono inoltre la debatterizzazione a freddo attraverso peculiari membrane ceramiche con costruzione e taglio molecolare specificamente dedicati.


Siamo specializzati anche nella realizzazione di impianti di ultrafiltrazione e microfiltrazione a spirale avvolta, che eliminano la frazione batterica e le impurità delle salamoie mantenendo inalterata la composizione chimica e le proprietà organolettiche.


Le tecnologie di separazione a membrana negli ultimi anni sono impiegate anche nell’industria vinicola, il che consente di operare il modo efficace sulle strutture ottenendo ad esempio concentrazione del mosto o miglioramento della qualità del vino. 


Scopri tutte le nostre applicazioni e progettazioni per l’industria alimentare: